Abitare ed arredare una mansarda rappresenta di sicuro una scelta piuttosto complicata, poiché è necessario prestare maggior impegno e cura nell’arredamento e nella configurazione degli spazi rispetto ad un appartamento tradizionale, diversamente diventerebbe dalla vivibilità poco confortevole.

I vantaggi della mansarda

La mansarda, se arredata con gusto e con le giuste attenzioni, è una tipologia di abitazione capace di regalare atmosfere intime, calorose ed accoglienti.

Un altro vantaggio non indifferente è la grande luminosità e la possibilità di godere di un panorama mozzafiato, sia di giorno che durante la notte.

Se si ama il silenzio e la privacy, è il luogo ideale, poiché, grazie alla sua posizione sopraelevata, non giungeranno rumori dei vicini di casa o dalla strada.Alcune mansarde, inoltre, posseggono un terrazzo dove poter prendere il sole e organizzare cenette con amici e parenti durante le serate estive.

Caratteristiche di una mansarda

La principale caratteristica di una mansarda è la presenza di altezze variabili, che sono determinate dall’andamento delle falde del tetto.

Nel punto del colmo di quest’ultimo l’altezza sarà massima, mentre nei pressi della gronda sarà invece minima.

Perciò la disposizione dell’arredamento è fondamentale per sfruttare al massimo tutte le altezze, le nicchie e gli angoli disponibili. 

In più bisogna dare molta importanza alla luce di una mansarda, la quale può giungere dalle finestre oppure da lucernari o abbaini, ossia le finestre del tetto.

Nella mansarda è anche possibile trovare delle travi a vista e questo accade quando questa è ricavata da un vecchio sottotetto. 

Le travi a vista sono sicuramente un fiore all’occhiello, in quanto capaci di conferire all’ambiente un aspetto unico e dall’elegante gusto retrò. 

Possono avere una colorazione naturale oppure essere riverniciate secondo i propri gusti personali; solitamente viene scelto il colore bianco per dare maggiore ariosità e luminosità alle camere.

Come arredare gli ambienti di una mansarda

Per esaltare i singoli ambienti della vostra  mansarda, è bene scegliere accuratamente l’arredamento. Vediamo insieme in che modo.

La cucina di una mansarda

La cucina è senz’altro uno degli ambienti più difficili da arredare all’interno di una mansarda; per questo motivo è necessario che ogni spazio sia ben organizzato e pratico, dotato di piani di lavoro, elettrodomestici e mobili per contenere tutto l’occorrente per cucinare.

Questi ultimi devono essere bassi, ad angolo o, ancora meglio, realizzati su misura dal proprio mobiliere di fiducia.

Il soggiorno di una mansarda

Qui è bene collocare i mobili contenitore nelle zone basse della mansarda, mentre il tavolo e le sedute in quelle più alte: solo così sarà possibile muoversi liberamente e garantirsi il massimo della vivibilità.

Importante: se la metratura non è molto ampia, è vivamente consigliato scegliere colori tenui, in quanto maggiormente capaci di dare luminosità e di ingrandire otticamente gli spazi.

Oltre al solito bianco si può scegliere il tortora, il beige, il grigio chiaro, il crema e via discorrendo.Idea più: per dare un’ulteriore idea di continuità, è possibile optare per pavimenti o tappezzerie a strisce verticali, poiché tendono ad allungare otticamente i vani e a dare l’impressione di un ambiente più grande. Inoltre inserire nell’ambiente pochi suppellettili per non appesantire troppo la stanza.