Nella scelta di un mobile da bagno, non bisogna solo basarsi sul proprio gusto, sulla moda del momento o sul budget a disposizione, ma tener conto anche di quello che è lo stile dell’ambiente in cui dovrà essere collocato.

Non a caso dal momento che il bagno sta assumendo un ruolo sempre più centrale in quello che è l’ambiente domestico, è importante fare attenzione nella scelta dell’arredo.

In molti casi, il mobile da bagno trovandosi integrato con il lavandino e lo specchio, andrà a definire l’identità di tutto l’ambiente, avendo la possibilità di puntare su pezzi di antiquariato che donino personalità al bagno.

Del resto, il valore oggetti antichi va ad arricchire e a donare maggior valore non solo a quell’ambiente ma a tutta la casa.

 

Lo stile di un mobile per il bagno

Innanzitutto, bisogna capire che ruolo ha il bagno di casa: se è destinato agli ospiti, se è l’unico bagno e in che parte della casa si trova.

A questo punto si potrà partire alla scelta del mobile da bagno la cui grandezza dipenderà quindi anche dalla tipologia di oggetti che dovrà contenere:

  • cosmetici,
  • scarpe,
  • asciugamani,
  • medicinali,
  • accessori.

Se si possiede un solo bagno o se ha dimensioni ridotte, allora sarebbe opportuno puntare su soluzioni componibili con la presenza di piano d’appoggio e mensole ove collocare tutti    quegli oggetti di uso quotidiano.

Invece in un bagno di rappresentanza è meglio puntare su soluzioni dalle linee essenziali con finiture in marmo o altri materiali di pregio.

Come organizzare il bagno

Per poter organizzare al meglio il proprio bagno, è necessario tener conto anche di come è strutturata la stanza.

Analizzando la stanza, sarà possibile capire se optare per modelli compatti da concentrare nella zona lavandino, con superficie specchiante e mensole espositive ideali per un bagno piccolo, oppure puntare su un arredo più diffuso in tutta la stanza con la presenza anche di vari piani d’appoggio, moduli appesi, mobile-scarpiera e cassettoni, sempre scelti secondo uno stesso stile.

Sfruttare la giusta illuminazione

Un mobile per il bagno può contribuire a rendere più luminoso l’ambiente, soprattutto se vi è una ridotta luminosità: la scelta in questo caso ricadrà su quei modelli dotati di luci integrate provviste di dimmer o direzionabili, in modo da regolare e adattare la luce a seconda delle proprie esigenze.

Tra le varie opzioni si può anche puntare su mobili bagno con ante scorrevoli e finiture lucide, oppure per ante a specchio.

Puntare su un mobile sospeso

Una delle soluzioni più adottate è il mobile bagno sospeso utilizzabile non solo in quegli ambienti più moderni ma anche in quei bagni che hanno uno stile un po’ vintage.

Affinché non stonino con l’ambiente circostante, bisogna far attenzione ad ancora bene tutti gli elementi ad una parete portante o che abbia uno spessore rilevante, mediante l’utilizzo di tasselli e di una barra metallica.